È risaputo: gli articoli in pelle, dalle borse alle cinture, acquistano maggior fascino e personalità con l’utilizzo. Spesso però – soprattutto nel caso di borse in pellami particolari, quali il pitone – c’è molta incertezza su come pulire il pellame al meglio.

Come regola generale, è meglio evitare di sottoporre il pellame a eccessivi stress: il calore eccessivo può portare a una secchezza innaturale dell’articolo, viceversa l’esposizione ad ambienti troppo umidi può causare il rigonfiamento della pelle. Con qualche piccolo accorgimento invece la vostra borsa vi accompagnerà per sempre.
Il vero pitone certificato che impiega PassioneBags rimane morbido al tatto, essendo trattato secondo procedimenti di tintura naturali ed eseguiti manualmente che però non ne corrompono l’essenza: per questo è importante non bagnare i vostri accessori in pelle di vero pitone. Nel caso ciò dovesse accadere, si raccomanda di lasciare asciugare il pellame naturalmente, senza accelerare l’asciugatura con strumenti elettrici quali phon o stufe. Nei casi più gravi la pelle potrebbe mantenere un alone leggermente più scuro nella zona bagnata, ma il naturale disegno del pitone non verrà in alcun modo compromesso.
Evitate inoltre di lasciare all’esposizione solare diretta la vostra borsa, o di abbandonarla a lungo a fianco di fonti di calore dirette (caloriferi, forni o stufe): il pitone è una pelle dall’ineguagliabile elasticità e il calore potrebbe seccarlo.
E se si sporca? La raccomandazione di PassioneBags è di evitare l’impiego di saponi o altri prodotti chimici: sarà sufficiente un panno morbido appena inumidito.